Citazioni

Sex doll da bordello


Tra le letture sotto l’ombrellone mi è capitato tra le mani un articolo su un noto settimanale, che racconta di un bordello in Spagna che oltre ad affittare le camere ad entraneuse, offre alla propria clientela bambole in silicone talmente realistiche da rubare la scena alle colleghe in carne ed ossa. Il motivo è sempre quello: nessu giudizio, nessun obbligo. Ma anche qui qualche limitazione di carattere igienico e morale c’è…

C’è un bordello in cui i clienti possono scegliere fra prostitute vere e sex doll, che con la loro plastica bellezza riproducono in pieno (anche «potenziate») le fattezze umane. Con il vantaggio che le fidanzate non sono gelose […] Le sex doll si dividono, a grandi linee, in tre categorie: quelle basiche che sono carine ma non possono essere riscaldate e non interagiscono in alcun modo, quelle di categoria intermedia che si riscaldano e volendo possono anche gemere, e infine i modelli deluxe: belle e con il cervello, ovvero un computer installato nella testa che consente alle bambole di gestire limitate conversazioni, per ora solo a tema sessuale.
Qui tutto L’articolo

9 pensieri su “Sex doll da bordello”

  1. Sono basita! Non ho neppure finito di leggere l’articolo. Certo che con la bambola puoi fare quello che ti pare, con una donna in carne ossa e cervello il discorso cambia…c’è da mettersi in gioco, bisogna fare beĺla figura, saper sostenere un dialogo, discutere…la bambola, per quanto simile possa essere ad una donna, se ne starà buona e zitta e vi farà sentire superiori e maschi al 100%…
    Che tristezza… vi facciamo proprio tanta paura?

    Piace a 1 persona

    1. Eh cara, sono tanti i motivi per cui si rifugge dal contatto diretto con il prossimo, alcuni più comprensibili di altri. Chi sia poi “il prossimo” è da vedersi caso per caso… diciamo che personalmente preferisco l’interazione con un essere umano. Mi pare più ricca e stimolante.

      Piace a 1 persona

    1. non lo prendo affatto per un argomento frivolo, anzi. Si potrebbe discuterne molto sia dei risvolti psicologici che sociali e spesso la fantascienza ha anticipato la realtà, come a dire che se si può immaginare si può fare. Vado volentieri a leggere il tuo post che vedo nel titolo alludere a Blade Runner (appunto)

      "Mi piace"

      1. Si, ed è una discussione interessante se non ci si sofferma solo al primo pensiero che in genere porta subito ad esclamare un ma che schifo…roba per pervertiti e via dicendo! 😃. Spero la lettura risulti interessante!

        "Mi piace"

Rispondi a mollymelone17 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...