Pubblicazioni erotiche

La bella Nanna

Pare che il de Sade non sia l’unico marchese ad avere in nota le gioie del sesso. La nobiltà amava i trastulli, ma li praticava “nascostamente”, per citare il buon Guccini. Nel 1910 tale marchese F. R. conte di S. T. (pudicamente auto censurato) dà alle stampe (privatamente) un libro da regalare ai propri amici: Gli ameni ricordi della Bella Nanna, di Pietro Aretino, già autore de I Sonetti lussuriosi (e siamo nel 1526).

La nostra Nanna, una monaca, ha ricordi poco pii e assai interessanti, e per essere certo che gli amici colgano a pieno l’importanza di queste memorie, il marchese F. R. correda il libro di illustrazioni. Soffermatevi sui particolari e ad ognuno la propria preferita…